Genealogia del cognome Galli

Ricerche sul cognome Galli

Genealogia del cognome Galli suoi derivati e alterazioni che sono: Gallo, Gall, Gallis; Gallelli, Galletti, Gallini, Gallozzi, Gallucci, Galluzzi, eccetera.

Questo cognome è documentato nel VIII secolo come GALLUS, derivato da un soprannome, sia scherzoso che ironico. Il cognome può essere nato anche per identificare l’etnia degli abitanti della Gallia in Francia.

Il cognome moderno, cioè quello che oggi abbiamo tutti, nasce con il Concilio di Trento. Durante il Concilio di Trento, riunitosi nell’anno 1564, si sancì la regola per le parrocchie di possedere un registro dei battesimi con nome e cognome. Ovviamente prima del concilio di Trento solo i commercianti, i nobili o i notabili usavano un secondo nome (cognome, titolo o qualifica) insieme al nome proprio di battesimo o di nascita.


Famiglie Galli nel mondo

Il cognome Galli è largamente diffuso al nord dell’Italia e molto meno al sud. Un grosso ceppo è presente in Lombardia, dove probabilmente ha avuto origine il cognome.

Sul Portale Antenati, il portale dei cognomi italiani indicizzati, il Galli sono ben 21.432 e il numero è destinato a crescere: https://www.antenati.san.beniculturali.it/search-nominative/?cognome=Galli

Su Familysearch le persone questo cognome sono in Italia 7,019 persone, in Svizzera 2,302 persone, in Argentina 982 persone: https://www.familysearch.org/it/surname?surname=Galli

Nel resto del mondo i Galli si sono diffusi grazie al processo di globalizzazione in Brasile, Stati Uniti d’America, Francia, Germania, Uruguay, India, Paraguay, Canada, Austria, Australia, Spagna, Inghilterra, Repubblica Dominicana, Grecia, Niger, e altre nazioni ancora.

Questo, ovviamente a causa della globalizzazione. La globalizzazione è un fenomeno che ha fatto sì che i cognomi si diffondessero in tutti i continenti, molto più lontano dal paese in cui sono nati, così che possiamo trovare cognomi asiatici in Europa o americani in Oceania. Ci sono cognomi che sono presenti quasi ovunque nel mondo. Allo stesso modo ci sono paesi dove certamente il numero di persone con un determinato cognome è maggiore rispetto al resto dei paesi. L’immigrazione è uno dei fattori della diffusione del cognome in sud America, negli USA e altre nazioni.

Famiglie illustri Galli.

Il Dizionario Storico Blasonico cita le Casate blasonate con questo cognome, e le troviamo a Firenze, Torino, Milano, Vicenza, Cesena e altre zone ancora.

Perché indagare nei cognomi dei nobili del passato? Sapere se ci sono già state famiglie nobili con lo stesso cognome dell’antenato che state cercando è molto utile ai fini della ricerca genealogica, perché potrebbe esserci un capostipite che ha dato origine al cognome. Il termine nobile deriva dall’espressione di lingua latina nobilis, che significa “rinomato”. Per coloro che siano privi di un particolare titolo nobiliare, anche se non discendano da famiglia aristocratica, vengono usati i termini di Nobiluomo o Nobildonna, oppure Don o Donna.



Genealogia del cognome Galli – #Galli #Gallo – Vedi gli altri cognomi già pubblicati:

BLOG COSTANTEMENTE AGGIORNATO
Usa il modulo dei commenti per aggiungere dati informativi a questo blog oppure alla pagina.
Oppure fai le tue domande nel gruppo Retaggio su Facebook.
Grazie a tutti per la cortese collaborazione.


LA NOSTRA PRIVACY POLICY
https://www.retaggio.it/retaggio-e-genealogia-privacy-policy/