Galli – genealogia del cognome

Ricerche sul cognome Galli

Galli – genealogia del cognome suoi derivati e alterazioni che sono: Gallo, Gall, Gallis; Gallelli, Galletti, Gallini, Gallozzi, Gallucci, Galluzzi, eccetera.

Questo cognome è documentato nel VIII secolo come GALLUS, derivato da un soprannome, sia scherzoso che ironico. Il cognome può essere nato anche per identificare l’etnia degli abitanti della Gallia in Francia.

Il cognome moderno, cioè quello che oggi abbiamo tutti, nasce con il Concilio di Trento. Durante il Concilio di Trento, riunitosi nell’anno 1564, si sancì la regola per le parrocchie di possedere un registro dei battesimi con nome e cognome. Ovviamente prima del concilio di Trento solo i commercianti, i nobili o i notabili usavano un secondo nome (cognome, titolo o qualifica) insieme al nome proprio di battesimo o di nascita.


Famiglie Galli nel mondo

Il cognome Galli è largamente diffuso al nord dell’Italia e molto meno al sud. Un grosso ceppo è presente in Lombardia, dove probabilmente ha avuto origine il cognome.

Sul Portale Antenati, il portale dei cognomi italiani indicizzati, il Galli sono ben 21.432 e il numero è destinato a crescere: https://www.antenati.san.beniculturali.it/search-nominative/?cognome=Galli

Su Familysearch le persone questo cognome sono in Italia 7,019 persone, in Svizzera 2,302 persone, in Argentina 982 persone: https://www.familysearch.org/it/surname?surname=Galli

Nel resto del mondo i Galli si sono diffusi grazie al processo di globalizzazione in Brasile, Stati Uniti d’America, Francia, Germania, Uruguay, India, Paraguay, Canada, Austria, Australia, Spagna, Inghilterra, Repubblica Dominicana, Grecia, Niger, e altre nazioni ancora.

Famiglie illustri Galli.

Il Dizionario Storico Blasonico cita le Casate blasonate con questo cognome, e le troviamo a Firenze, Torino, Milano, Vicenza, Cesena e altre zone ancora.

Perché è importante indagare sui cognomi dei nobili del passato?
Indagare sui cognomi dei nobili del passato può essere molto utile per la nostra ricerca genealogica, poiché ci permette di scoprire se ci sono state famiglie nobili che hanno condiviso lo stesso cognome dell’antenato che stiamo cercando.
Questo ci può aiutare a trovare un antenato comune che ha dato origine al nostro cognome. Il termine “nobile” deriva dall’espressione latina “nobilis”, che significa “noto” o “illustre”. In passato, i termini “nobiluomo” o “nobildonna” venivano usati per indicare coloro che non avevano un titolo nobiliare specifico, ma che comunque si erano distinti o che meritavano un’onorificenza.
Oggi, questi termini possono essere ancora usati per rivolgersi a persone di elevato status sociale o che hanno una posizione di prestigio.



Galli – genealogia del cognome – #Galli #Gallo – Genealogia del cognome Galli – Vedi gli altri cognomi già pubblicati:

BLOG COSTANTEMENTE AGGIORNATO
Per aggiungere informazioni al blog, utilizzate il modulo dei commenti.
Per contattare il gestore del sito, inviate una mail a retaggio.it@gmail.com
o unitevi al nostro gruppo su Facebook Retaggio su Facebook.
Grazie a tutti per la cortese collaborazione.

Richiedi uno studio sul retaggio del tuo cognome
https://www.retaggio.it/richiedi-genealogia-del-cognome/

Genealogisti o consulenti genealogici esperti o professionisti
https://www.retaggio.it/genealogisti-e-consulenti-genealogici/

Un caffè sospeso per le spese


LA NOSTRA PRIVACY POLICY
https://www.retaggio.it/retaggio-e-genealogia-privacy-policy/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *