Famiglie illustri veronesi

Famiglie illustre veronesi

Famiglie illustri veronesi. Le famiglie nobili si associavano l’una con l’altra per meglio governare le proprietà terrieri e per difenderla dagli attacchi esterni. Nascono così le società e i comuni, questo accadeva in Italia come in altre parti dell’Europa.

Alla fine del XI secolo la nobiltà urbana di alcune delle città più ricche e floride dell’Italia settentrionale cominciò ad associarsi in consorterie per garantire ed ampliare i propri privilegi, arrogandosi progressivamente prerogative regali come: riscuotere le imposte, garantire l’ordine pubblico, arruolare milizie, battere moneta.  

L’incremento demografico dell’anno Mille portò alla formazione di nuovi centri urbani e alla rinascita di quelli esistenti. Così, la città tornava a essere, come nell’antichità, il centro propulsore della società civile. All’interno delle mura vennero a convivere uomini di estrazione sociale molto diversa: contadini inurbati in seguito all’eccedenza di manodopera nei campi, feudatari minori che cercavano di sottrarsi ai vincoli verso i grandi feudatari trasferendosi in città, oltre che notai, giudici, medici, piccoli artigiani e mercanti. Questi costituivano per eccellenza la classe dei “borghesi”, vale a dire di coloro che, non essendo nobili, traevano la propria prosperità dall’esercizio di arti o mestieri, avendo nella città il loro ambiente naturale.

A

Aligeri od Alighieri
Altecleri
Arvari
Avogaro

B

Banda
Bon
Baiolota
Beccaria
Boldieri
Bonincontro
Borga
Borghetti
Bra
Britti
Brolo (Dal)
Buoniventi

C

Calderini
Campo (Da)
Carli
Cattarinelti
Cerea
Capella
Caliari
Cambiatori
Capo di Ponte
Capolungo
Carceri (Dalle)
Castello (Da)
Cataneo o Catani
Cavaleacane
Centro(Da)
Cercola
Cermisoni
Chiodo
Cipriani
Civran
Confalonieri
Coza
Crema
Crescenzi

D

Dall’Abbaco
Dall’ Ancella
Dusaima

F

Faella
Fracanzani
Fratta
Fregoso
Fabris
Faenza o Bernabuci
Falooni
Fontanella
Franco
Frisoni

G

Gajoni
Gaspari
Guantieri
Guglienzi
Gandolfi
Giona
Gherardini
Giustiniani
Grassa
Griffalconi
Grotla
Guidotti

L

Lavagnoli
Lamberti
Lambertazzi
Lafranchi o Lanfranchi
Lani
Laseari
Legge (Da) o Lezze (Da)

M

Marioni
Muselli
Macari
Macacari o Tramarina
Madia o Mazo –
Manmara
Mandelli
Monticoli
Moseardo

N

Nuvoloni

O

Occhi di Cane
Ormaneti
Ottonelli

P

Pignolati
Poli
Palazzo (Da)
Panvini
Pavoni
Pecoraris
Pelleta
Pepoli
Pigozzi
Pitati
Pozzo (Dal)

R

Rotari
Recalchi
Ruggieri

S

Somaglia o Stopazzola
Spolverini
Sanmicheli
Sanquirico
Sansebastiano
Saraina
Sardinella
Seacchi
Scala (Della )
Scaramelli
Schizzi
Servidei
Sommoriva

T

Turco
Tavola (Dalla)
Trissino
Trivella

U

Uberti
Ubbriachi

V

Viraercati
Visconti

Z

Zaccheria
Zanchi
Zerla o Zerli


Perché indagare nei cognomi dei nobili del passato? Sapere se ci sono già state famiglie nobili con lo stesso cognome dell’antenato che state cercando è molto utile ai fini della ricerca genealogica, perché potrebbe esserci un capostipite che ha dato origine al cognome. Il termine nobile deriva dall’espressione di lingua latina nobilis, che significa “rinomato”. Per coloro che siano privi di un particolare titolo nobiliare, anche se non discendano da famiglia aristocratica, vengono usati i termini di Nobiluomo o Nobildonna, oppure Don o Donna.


Se l’elenco contiene errori usa il modulo qui sotto per segnalarli.

Famiglie illustri veronesi – #Verona #Nobili #Famiglie #Comuni – Vedi elenco delle famiglie illustri già pubblicati:

BLOG COSTANTEMENTE AGGIORNATO
Usa il modulo dei commenti per aggiungere dati informativi a questo blog oppure alla pagina.
Oppure fai le tue domande nel gruppo Retaggio su Facebook.
Grazie a tutti per la cortese collaborazione.


LA NOSTRA PRIVACY POLICY
https://www.retaggio.it/retaggio-e-genealogia-privacy-policy/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.