Emigranti italiani nel mondo

Risorse per antenati immigrati

Emigranti italiani nel mondo. Risorse per cercare antenati emigrati dall’Italia. Stai cercando un tuo antenato italiano immigrato da qualche altra parte nel mondo? In questa pagina, costantemente aggiornata, troverai un elenco di risorse che potranno aiutarti nella ricerca del tuo antenato.

Premessa. Quando si parla di emigranti si associa il fenomeno alla popolazione del sud Italia. Nella cultura popolare emigrante è uguale a meridionale. Niente di più sbagliato. Il fenomeno d’immigrazione si è verificato in tutte le regioni d’Italia, potrà sembrare strano ma i primi emigranti italiani furono i veneti e i friulani.

Elenco di risorse per antenati emigranti

Emigrazione Veneta Fondata nel 2001 nella città di Padova (Italia), e dal 2015 con sede anche a Rio de Janeiro (Brasile), Emigrazione Veneta è emersa con l’impronta storica dell’esodo migratorio, per contare chi erano questi italiani e a quali Comuni appartenevano, formando una raccolta con i dati di migliaia d’immigrati veneti che, dalla metà del XIX secolo all’inizio del XX secolo, immigrarono in Brasile.


CISEI Centro Internazionale Studi emigrazioni Italiana CISEI dispone di diverse banche dati contenenti informazioni su milioni di migranti italiani. Inserendo i dati della persona potrai sapere la data, il luogo di partenza e di destinazione, e avere informazioni sugli spostamenti, sul viaggio per mare e sui familiari al seguito. Nei casi più fortunati anche leggere un breve racconto dell’esperienza migratoria. 


Progetto Antenati Immigrati – L’Immigrant Ancestors Project si trova presso il Center for Family History and Genealogy della Brigham Young University. Il sito dispone di un motore di ricerca per individuare l’antenato nel DataBase. 


MEMORIA E MIGRAZIONI – Un sito alla scoperta del passato per comprendere il presente – contiene molti documenti e testimonianze di migrazioni 


REGISTRO EMIGRANTI USA – Nel sito si legge: Benvenuto nel nostro database gratuito di ricerca passeggeri di Ellis Island, che contiene 65 milioni di record di passeggeri in arrivo al porto di New York dal 1820 al 1957. Per suggerimenti su come utilizzare al meglio il database, consulta la nostra pagina Genealogy Primer . In caso di domande, inviare un’e-mail a ContactUs@LibertyEllisFoundation.org. Però per ricevere un documento bisogna pagare. Gratuito sì, ma non del tutto.


Museo statale dell’immigrazione di San Paolo 

Museo statale dell’immigrazione di San Paolo Il nuovo Museo statale dell’immigrazione

di San Paolo eredita dal Memoriale degli immigrati l’intera storia di conservazione della memoria delle persone che sono arrivate in Brasile attraverso l’Hospedaria de Imigrantes e il rapporto costruito nel corso degli anni, con i diversi rappresentanti comunità della città e dello Stato.

È nell’intreccio di queste memorie che si trova l’occasione unica per comprendere e riflettere sul processo migratorio.



New York Passenger Lists, 1820-1891 – FamilySearch – Elenchi dei passeggeri per oltre 13 milioni d’immigrati in arrivo a New York City dal 1820 al 1891. Pubblicazione NARA M237: Elenchi dei passeggeri delle navi che arrivano a New York, New York, 1820-1897. Questa raccolta viene pubblicata non appena i record diventano disponibili.


Centro de Historia Familiar Montevideo Uruguay Oeste

Gruppo Facebook d’italiani residenti in Uruguay. Gruppo molto utile per creare contatti con italiani che conoscono le procedure burocratiche italiane e quelle del’Uruguay.


Italiani in Argentina

Gruppo Facebook d’italiani residenti in Argentina. Gruppo molto utile per creare contatti con italiani che conoscono le procedure burocratiche italiane e quelle argentine.

Emigranti del nord Italia

Il Veneto da prima dell’annessione al regno d’Italia era una terra con una forte tradizione migratoria soprattutto nelle zone pedemontane. Inoltre, i veneti avvertirono le difficoltà che stavano vivendo in quel momento e scelsero di emigrare in sud America e favorire delle agevolazioni che offrivano questi stati. Difatti le nazioni del sud America, Brasile e Argentina in maggioranza, in minoranza le altre offrivano agevolazioni a chi sceglieva di trasferirsi per la lavorazione dei campi. In quel periodo scarseggiava la manovalanza nei campi di coltivazione del caffè e del tabacco.

Emigranti del sud Italia

Subito dopo l’unificazione dell’Italia il fenomeno immigratorio si estese anche nelle regioni del sud. Non è che prima dell’unificazione al sud non emigravano, emigravano anche al sud, ma con una percentuale molto inferiore delle regioni del nord. Al sud il fenomeno dell’immigrazione si verificò dopo l’unificazione dell’Italia, i meridionali preferirono emigrare negli stati dell’America del nord, Stati Uniti e Canada.

Contribuisci

Emigranti italiani nel mondo è una pagina costantemente aggiornata. Sei a conoscenza di altre risorse per ritrovare antenati emigranti italiani nel resto del mondo? Contribuisci segnalando nel modulo dei commenti. Oppure segnala la tua risorsa nel gruppo


BLOG COSTANTEMENTE AGGIORNATO
Usa il modulo dei commenti per aggiungere dati informativi a questo blog oppure alla pagina.
Oppure fai le tue domande nel gruppo Retaggio su Facebook.
Grazie a tutti per la cortese collaborazione.


LA NOSTRA PRIVACY POLICY
https://www.retaggio.it/retaggio-e-genealogia-privacy-policy/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.