Genealogia del cognome Giacchi

Genealogia del cognome Giacchi
Famiglia Giacchi di Napoli

Genealogia del cognome Giacchi. Essendo un cognome poco diffuso non viene analizzato nei dizionari onomastici, per queste ragioni ogni probabile origine del cognome potrebbe essere solo una supposizione o interpretazione personale, non supportata da studio verificato.

Probabilmente il cognome nasce dall’indumento detto “giaco”, una maglia di ferro che si usava negli scontri armati nel medio evo.

Il cognome moderno, cioè quello che oggi abbiamo tutti, nasce con il Concilio di Trento. Durante il Concilio di Trento, riunitosi nell’anno 1564, si sancì la regola per le parrocchie di possedere un registro dei battesimi con nome e cognome. Ovviamente prima del concilio di Trento solo i commercianti, i nobili o i notabili usavano un secondo nome (cognome, titolo o qualifica) insieme al nome proprio di battesimo o di nascita.

Durante il medioevo pluralizzavano il cognome quando dovevano indicare una famiglia invece della singola persona. Anche il cognome Giacchi deve aver avuto un singolare Giacco. Anche se è da notare che Giacco è un cognome diffuso nel napoletano, mentre Giacchi è diffuso in Sicilia. Quindi potremmo essere indotti a errore ad associare i due cognomi. Il cognome potrebbe aver subito un’alterazione da Giaco a Giacco, un rafforzamento della C a causa delle cadenze dialettali. Esiste un collegamento tra Giaco e Giacchi nel napoletano.

La diffusione attuale del cognome potrebbe essere un dato fuorviante per la ricerca genealogica, perché le persone si muovono da un paese all’altro, viaggiano, emigrano. Un cognome molto diffuso oggi in Lombardia potrebbe essere invece originario della Sicilia. Per la genealogia del cognome bisogna seguire le tracce che il cognome ha lasciato nella propria storia. Ecco perché i genealogisti guardano con sospetto l’attuale diffusione e danno molto più credito ai documenti storici familiari dello stato civile o dello stato delle anime negli archivi ecclesiastici.

I Giacchi nel mondo

Il cognome Giacchi non è molto diffuso nelle regioni, ma un ceppo in particolare lo troviamo in Sicilia.

Sul Portale Antenati i documenti indicizzati con il cognome Giacchi sono appena 191. Il numero è destinato a salire perché l’indicizzazione è ancora in corso: https://www.antenati.san.beniculturali.it/search-nominative/?cognome=Giacchi

Su Familysearch le persone registrate con il cognome Giacchi sono presenti in Italia con 128 persone, in USA con 21 persone, in Argentina con 2 persone in Albero familiare: https://www.familysearch.org/it/surname?surname=Giacchi

Nel resto del mondo le persone con il cognome Giacchi le troviamo in USA e sud America, probabilmente a causa dei flussi migratori dalla Sicilia, flussi che ci sono stati nei secoli scorsi.

Troviamo i Giacchi anche in alcuni paesi del nord Europa, probabilmente sempre a causa delle emigrazioni. Altri motivi della diffusione dei Giacchi nel resto del mondo può essere la omonimia e la globalizzazione. La globalizzazione è un fenomeno che ha fatto sì che i cognomi si diffondessero in tutti i continenti, molto più lontano dal paese in cui sono nati, così che possiamo trovare cognomi asiatici in Europa o americani in Oceania. Ci sono cognomi che sono presenti quasi ovunque nel mondo. Allo stesso modo ci sono paesi dove certamente il numero di persone con un determinato cognome è maggiore rispetto al resto dei paesi. L’immigrazione è uno dei fattori della diffusione del cognome in sud America, negli USA e altre nazioni.

Famiglie illustri Giacchi

L’Enciclopedia storico-nobiliare italiana di Vittorio Spreti cita la famiglia Giacchi. Nello stemma familiare è presente il Giaco, una maglia di metallo che si usava in guerra nel medio evo.

Il giaco era una camicia di maglia metallica che copriva il busto e le braccia scendendo fino a metà delle cosce. Nell’età di mezzo, troviamo descrizione del giaco piastrino che era fatto di piccole piastre metalliche.

Wikipedia

Il Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti di Giovanni Battista di Crollalanza cita la famiglia Giacchi di Sannio.

Originaria di Firenze, e discendente da quel Ciacco nominato dall’Alighieri nel canto VI dell’Inferno. In Firenze ebbe autrità e cariche nella repubblica. Dalla Toscana passò nel Sannio e propriamente in Sepimo nel Matese. Porta questa famiglia il titolo comitale. Altro ramo. Famiglia decorata, con Regie Lettere Patenti 20 marzo 1891, del titolo trasmissibile della corte dei conti e senatore del Regno d’Italia Michele, di Biagio, originario di Sepino. Altra famiglia alzò per arma. D’azzurro allo scaglione d’oro accostato in capo da tre stelle dello stesso e in punta da un giaco d’acciaio al naturale. 

Perché indagare nei cognomi dei nobili del passato? Sapere se ci sono già state famiglie nobili con lo stesso cognome dell’antenato che state cercando è molto utile ai fini della ricerca genealogica, perché potrebbe esserci un capostipite che ha dato origine al cognome. Il termine nobile deriva dall’espressione di lingua latina nobilis, che significa “rinomato”. Per coloro che siano privi di un particolare titolo nobiliare, anche se non discendano da famiglia aristocratica, vengono usati i termini di Nobiluomo o Nobildonna, oppure Don o Donna.


Genealogia del cognome Giacchi – #Giacchi – #Cognome – Genealogia del cognome Giacchi

Vedi gli altri cognomi già pubblicati:

Genealogisti possono trovare famiglie con il cognome Giacchi


BLOG COSTANTEMENTE AGGIORNATO
Usa il modulo dei commenti per aggiungere dati informativi a questo blog oppure alla pagina.
Oppure fai le tue domande nel gruppo Retaggio su Facebook.
Grazie a tutti per la cortese collaborazione.


GenealogiaOnomasticaAraldicaRisorseSiti WebGenealogistiIl Bel Paese

Come ambasciatore di FamilySearch ti invito a registrati al sito web FamilySearch