Genealogia del cognome Gambaro

Genealogia del cognome Gambaro
Famiglia Gambaro di Venezia

Genealogia del cognome Gambaro. Secondo il Dizionario de cognomi italiani, di Emidio De Felice, il cognome Gambaro è di origine Ligure, specialmente di Genova, ma presente anche in Lombardia e Veneto. Un cognome tipico del nord Italia. La versione femminile, Gambara, deriva da toponimo bresciano, mentre quella maschile, Gambaro, dal toponimo di Piacenza.

Gambara è anche il nome personale di origine germanico di tradizione longobardica. Gambara filius Ansiloni, citato in un antico atto del 1044 (Dizionario di toponomastica lombarda).

Quindi, il cognome Gambaro deriva dal più antico femminile Gambara, da cui sono nati altri cognomi alterati come Gambarelli, Gambarini, Gamberoni, Gamberetti, eccetera.

I Gambaro nel mondo

Il cognome Gambaro sul Portale Antenati è presente 435 volte, tra nascite, matrimoni e morte. ovviamente tutti italiani:

https://www.antenati.san.beniculturali.it/search-nominative/?cognome=Gambaro

Il cognome Gambaro su Familysearch ci sono 530 persone in Italia, 67 persone a Porto Rico e 44 persone in Brasile:

https://www.familysearch.org/it/surname?surname=Gambaro

I Gambaro si sono insediati in molti paesi nel mondo, per cui li troviamo in Brasile, Stati Uniti d’America, Argentina, Francia, Spagna, Uruguay, Cile, Australia e altri ancora.

Questo, ovviamente a causa della globalizzazione. La globalizzazione è un fenomeno che ha fatto sì che i cognomi si diffondessero in tutti i continenti, molto più lontano dal paese in cui sono nati, così che possiamo trovare cognomi asiatici in Europa o americani in Oceania. Ci sono cognomi che sono presenti quasi ovunque nel mondo. Allo stesso modo ci sono paesi dove certamente il numero di persone con un determinato cognome è maggiore rispetto al resto dei paesi. L’immigrazione è uno dei fattori della diffusione del cognome in sud America, negli USA e altre nazioni.


Famiglie nobili Gambaro e Gambara

Famiglia Gambara di Brescia

Come già detto Gambara e Gambaro hanno praticamente la stessa radice longobarda. Il capostipite che ha dato vita al cognome era un certo Gambara figlio Ansiloni. I Gambaro sono stati più che altro dei notai e per questi motivi li leggiamo nei vari annali storici. La famiglia Gambaro viene elencata tra le famiglie illustri della Repubblica Marinara di Genova. In tutti gli stemmi nobiliari di Gambaro o Gambara troviamo un crostaceo, che però non è un gambero, ma una aragosta.

Perché indagare nei cognomi dei nobili del passato? Sapere se ci sono già state famiglie nobili con lo stesso cognome dell’antenato che state cercando è molto utile ai fini della ricerca genealogica, perché potrebbe esserci un capostipite che ha dato origine al cognome. Il termine nobile deriva dall’espressione di lingua latina nobilis, che significa “rinomato”. Per coloro che siano privi di un particolare titolo nobiliare, anche se non discendano da famiglia aristocratica, vengono usati i termini di Nobiluomo o Nobildonna, oppure Don o Donna.



Genealogia del cognome Gambaro – #Gambaro – Vedi gli altri cognomi già pubblicati.

BLOG COSTANTEMENTE AGGIORNATO
Usa il modulo dei commenti per aggiungere dati informativi a questo blog oppure alla pagina.
Oppure fai le tue domande nel gruppo Retaggio su Facebook.
Grazie a tutti per la cortese collaborazione.


LA NOSTRA PRIVACY POLICY
https://www.retaggio.it/retaggio-e-genealogia-privacy-policy/