Genealogia del cognome Amato

Genealogia del cognome Amato

Genealogia del cognome Amato e suoi derivati, alterati, variati e composti che sono: Amati, Amat, Amata, D’amato, Amatucci, Amatulli. Amato deriva dal nome che veniva dato ai neonati. Quindi il nome dal nome Amato nasce il cognome Amato. Dal latino Amatus. In certi casi può essere l’abbreviazione di Beneamato.

Così scrive Emidio De Felice nel Dizionario dei cognomi italiani. Ovviamente troviamo la stessa recensione nel Dizionario ragionato dei cognomi italiani di Michele Francipane.

Il cognome moderno, cioè quello che oggi abbiamo tutti, nasce con il Concilio di Trento. Durante il Concilio di Trento, riunitosi nell’anno 1564, si sancì la regola per le parrocchie di possedere un registro dei battesimi con nome e cognome. Ovviamente prima del concilio di Trento solo i commercianti, i nobili o i notabili usavano un secondo nome (cognome, titolo o qualifica) insieme al nome proprio di battesimo o di nascita.

Gli Amato nel mondo

Il cognome Amato è tipico del napoletanoin Puglia, Calabria e in Sicilia, ma sempre secondo De Felice trova diffusione anche al centro e nord Italia. Quindi è uno di quei cognomi con molti capostipiti, e probabilmente senza nessun legame di parentela tra loro.

Sul Portale Antenati i documenti digitalizzati con il cognome Amato sono ben 19804, e il numero è destinato a salire perché l’indicizzazione è ancora in corso: https://www.antenati.san.beniculturali.it/search-nominative/?cognome=Amato

Su Familysearch le persone registrate con il cognome Amato sono presenti in Italia con 10.481 persone, in USA con 1.751 persone, in Brasile con 219 persone in Albero familiare: https://www.familysearch.org/it/surname?surname=Amato

Nel resto del mondo le persone con il cognome Amato le troviamo in Canada e in Australia. In Europa sono presenti in Germania e in Belgio. Nel sud America sono presenti in tante altre nazioni.

Famiglie illustri Amato

Il Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti di Giovanni Battista di Crollalanza cita ben 2 famglie Amato della Sicilia. Gli Amato però sono presenti in molti altri annali araldici, come l’Enciclopedia storico-nobiliare italiana di Vittorio Spreti, lo stemmario siciliano e tanti altri annali.

Perché indagare nei cognomi dei nobili del passato? Sapere se ci sono già state famiglie nobili con lo stesso cognome dell’antenato che state cercando è molto utile ai fini della ricerca genealogica, perché potrebbe esserci un capostipite che ha dato origine al cognome. Il termine nobile deriva dall’espressione di lingua latina nobilis, che significa “rinomato”. Per coloro che siano privi di un particolare titolo nobiliare, anche se non discendano da famiglia aristocratica, vengono usati i termini di Nobiluomo o Nobildonna, oppure Don o Donna.


Genealogia del cognome Amato – #Amato – #Cognome – Vedi gli altri cognomi già pubblicati:

Genealogisti possono trovare famiglie con il cognome Amato

BLOG COSTANTEMENTE AGGIORNATO
Usa il modulo dei commenti per aggiungere dati informativi a questo blog oppure alla pagina.
Oppure fai le tue domande nel gruppo Retaggio su Facebook.
Grazie a tutti per la cortese collaborazione.


GenealogiaOnomasticaAraldicaRisorseSiti WebGenealogistiIl Bel Paese

Come ambasciatore di FamilySearch ti invito a registrati al sito web FamilySearch