Dizionario Storico Blasonico pg4

Dizionario Storico Blasonico pg4

Dizionario Storico Blasonico pg4 – Nel corso della storia, molte famiglie italiane hanno lasciato un’impronta indelebile con i loro contributi politici, culturali e sociali. Queste famiglie sono spesso ricordate attraverso i blasoni e gli stemmi araldici che rappresentano l’onore e la tradizione delle loro casate.

Il contenuto di questa pagina è tratto dal “Dizionario Storico Blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti” di Giovan Battista di Crollalanza. Quest’opera fondamentale offre una panoramica dettagliata sulle origini, le vicende storiche e gli stemmi delle principali famiglie nobili italiane, fungendo da preziosa risorsa per chi è interessato al retaggio familiare e alla ricerca genealogica. È uno strumento indispensabile per esplorare le proprie radici nobiliari e comprendere l’importanza di queste famiglie nella storia italiana.


Famiglia Accascina di Pisa, Palermo e Messina

La famiglia Accascina godeva di un prestigio notevole nelle città di Pisa, Palermo e Messina. A Pisa, ricoprivano le cariche di Priore e di Anziano. Sotto il regno di Alfonso d’Aragona, acquisirono il titolo di dignità senatoriale a Palermo e successivamente furono riconosciuti come nobili a Messina.

  • Arma: Di rosso, all’aquila spiegata d’oro.
  • Stato attuale: Estinta.

Famiglia Acceglio di Cuneo

Originaria della valle della Macra, la famiglia Acceglio era padrona di Oeeglio, l’ultima terra della valle.

  • Arma: Partito di rosso e d’argento, a dieci cinghie ordinate 5 e 5 in palo, su ciascun punto, dell’uno nell’altro.

Famiglia Accettanti di Lucca

Nel XV secolo, la famiglia Accettanti era molto influente a Lucca, con esponenti che divennero Anziani nel quartiere di San Martino.

  • Arma: D’azzurro, a tre accette d’argento.
  • Stato attuale: Estinta verso la metà del XV secolo.

Famiglia Acchiardi di S. Stefano

Questa famiglia portava un’arma d’oro decorata con due alabarde nere incrociate e quattro croci trifogliate di rosso. Un cimiero impressionante, rappresentante un selvaggio coronato di foglie verdi, ne caratterizzava lo stemma.

  • Arma: D’oro, a due alabarde di nero decussate, accantonate da quattro croci trifogliate di rosso.
  • Cimiero: Un selvaggio coronato di foglie di verde, nascente, impugnante con ambedue le mani una clava dello stesso.

Famiglia Acchiardi di Nizza, Signori di Alpette

Questa nobile famiglia ottennero il titolo nobiliare nel 1566 grazie a Giovanni Acchiardi. Le armi della famiglia includevano un capriolo d’argento sormontato da un leone fiorito, accompagnato da tre fiori di ranuncolo.

  • Arma: Di rosso, al capriolo d’argento sormontato da un floride di fiori di ranuncolo, 1 e 2 e i finchi, un punta il tutto d’oro.
  • Cimiero: Nettuno a nuotare dalle acque d’argento sotto una nuvola. Un’altra variazione dello stemma presenta un’ascia d’azzurro con tre trifogli verdi, che si alternano in bande.

Famiglia Acchiardi di Barge, Signori di Ostana

I Signori di Ostana, appartenenti alla famiglia Acchiardi di Barge, usavano un’arma di rosso e d’oro, con una significativa accetta al centro dello scudo.

  • Arma: Trinciato di rosso e d’oro; il primo caricato da un’accetta del secondo in banda.

Famiglia Acchillini di Bologna

Famiglia influente a Bologna, Claudio di Giovanni Acchillini, anziano del Comune nel 1458, era noto per i suoi contributi letterari e filosofici. Giovanni Filoteo, suo discendente, era un noto scrittore e insegnante di filosofia nello studio di Padova.

  • Arma: Spaccato, d’argento e di rosso d’argento di tre file; una aquila di nero.

Famiglia Acciajoli di Firenze, di Napoli, e di Messina

Gli Acciajoli furono una delle famiglie più potenti e influenti della loro epoca, con esponenti che ricoprivano importanti cariche ecclesiastiche e secolari. La famiglia era nota per la sua autorità e le sue connessioni con i duchi e i re.

  • Arma: D’argento, al leone d’azzurro, armato di rosso, e la bordatura composta da otto pezzi di rosso e d’argento.

Dizionario Storico Blasonico pg4 – Conclusione

La storia e l’araldica delle famiglie nobili italiane offrono una finestra affascinante sul passato. Attraverso i loro stemmi e le loro gesta, possiamo comprendere meglio le radici e le influenze che hanno modellato la nostra società.

Su richiesta sviluppiamo lo stemma araldico della tua famiglia a colori e in vari formati, contattaci all’indirizzo email: retaggio.it@gmail.com.


BLOG COSTANTEMENTE AGGIORNATO
Per aggiungere informazioni al blog, utilizzate il modulo dei commenti.
Per contattare il gestore del sito, inviate una mail a retaggio.it@gmail.com
o unitevi al nostro gruppo su Facebook Retaggio su Facebook.
Grazie a tutti per la cortese collaborazione.

Richiedi uno studio sul retaggio del tuo cognome
https://www.retaggio.it/richiedi-genealogia-del-cognome/

Genealogisti o consulenti genealogici esperti o professionisti
https://www.retaggio.it/genealogisti-e-consulenti-genealogici/

Un caffè sospeso per le spese


LA NOSTRA PRIVACY POLICY
https://www.retaggio.it/retaggio-e-genealogia-privacy-policy/